Dietro le quinte

Dai uno sguardo a cosa stiamo lavorando!

Imposta limiti sul tempo fatturabile

Martedì 19 Novembre 2019

Benvenuti ad un nuovo aggiornamento di Apollo. Abbiamo in serbo alcune novità per le prossime settimane, ma ci piacerebbe iniziare con una nuova funzione pensata per rendere più semplice il rapporto tra i responsabili di progetto e i clienti.

Da oggi potrete impostare un limite alla quantità di tempo fatturabile per ogni progetto.

Sebbene a prima vista possa sembrare una funzione che si accavalla con la gestione del budget di progetto introdotta qualche tempo fa, in realtà si tratta di un approccio meno complesso che avete richiesto in tanti. Nei progetti più semplici spesso non c'è bisogno di mettere in gioco tutte le variabili previste dalla gestione del budget, ma basta un approccio più semplice e diretto, che avverta il responsabile del progetto che il limite di ore fatturabili per il progetto sta per essere raggiunto.

Per attivare questa nuova funzione basta aprire le Impostazioni del progetto, impostare il “Massimo tempo fatturabile”, attivare la casella “Avvisa il responsabile di progetto” e salvare.

Se non avete ancora scelto il responsabile del progetto, potete farlo scegliendolo dalla tendina “Responsabile del progetto” più in alto nella stessa schermata. Se il progetto non dovesse avere un responsabile, la notifica sarà inviata a tutti gli utenti del progetto che hanno il permesso “Può gestire i progetti” (coloro che possono cambiare le impostazioni del progetto e i suoi partecipanti).

Per oggi è tutto, ma potete trovare alcune modifiche secondarie qui sotto.

A presto!


Nuove funzionalità

  • Le spese di progetto ora possono essere esportate in formato CSV.

Risoluzione dei problemi

  • Il selettore giorni/mesi/anni nelle azioni in blocco degli elenchi di task non funzionava correttamente.

Più rigore nei progetti, quando serve

Martedì 30 Luglio 2019

Nell'ultimo mese ci siamo concentrati sul raccogliere, organizzare e poi implementare tante piccole richieste che ci avete mandato nel tempo, tutte riguardanti il controllo dell'evoluzione dei progetti.

Va da sé che una comunicazione chiara e costante con il vostro team e i clienti, insieme ad una pianificazione dettagliata, rimarranno sempre elementi imprescindibili nella buona gestione di un progetto, ma:

  • Quante volte avete dovuto ricordare di arricchire i task con le date di inizio?
  • Quante volte avete richiesto che ai nuovi progetti fossero aggiunte le date indicative di inizio e fine?
  • E vogliamo parlare dei sottotask? E di quando la data di scadenza di uno di essi slitta ben oltre la data di scadenza del task padre?
  • E le persone che registrano voci di tempo su task che NON sono assegnati a loro? Cioè, su task su cui NON dovrebbero lavorare? Oh beh…

Ci siamo passati tutti; da oggi però c'è un'arma un più per mantenere il progetto sulla retta via, e riprendersi un po' di sanità mentale! 😅

L'abbiamo chiamato “Progetto con regole rigorose”, ed è una nuova opzione attivabile sia sui nuovi progetti – direttamente nella finestra di creazione progetto – che sui progetti esistenti, andando a visitare la schermata delle impostazioni del progetto.

Una volta che il progetto diventa “rigoroso”, saranno imposte diverse nuove regole da rispettare quando di manipolano i task, i traguardi o le voci di tempo, in maniera da sollevarvi dai tutti quei problemini menzionati all'inizio del post.

Non staremo ad annoiarvi con il dettaglio di tutti i controlli, ma se siete curiosi potete consultare la nostra la pagina riguardo i progetti con regole rigorose tra le domande frequenti.

Alla prossima!


Nuove funzionalità

  • Ora è possibile caricare le ricevute delle spese in formato PDF.
  • Le funzionalità di progetto configurabili ora sono pienamente supportate nei modelli di progetto.

Miglioramenti

  • Aggiunta la data di creazione dell'evento nella finestra di anteprima.
  • La creazione di un progetto da modello ora utilizza la categoria del modello se non ne viene selezionata nessuna.

Risoluzione dei problemi

  • A volte le ricevute delle spese non venivano salvate.
  • Il form di registrazione tempo mostrava anche i ruoli e le compagnie nella casella "Persona".
  • Il sistema di raffinamento della ricerca nelle pagine dei task (I miei task, Task in tutti i progetti, ecc.) non funzionava su Safari.

Etichettare i task di progetto

Lunedì 15 Aprile 2019

Benvenuti all'aggiornamento di Aprile del vostro software di gestione progetti preferito!

Oggi parliamo dei progetti complessi, di come vengano caricati di contenuti in breve tempo, e di come a volte la solita gerarchia di task e sotto task negli elenchi, e degli elenchi collegati ai traguardi possa talvolta non bastare alla loro migliore organizzazione.

Introduciamo quindi la possibilità di etichettare i task. Da oggi potrete applicare uno più etichette ai task, nel modo che ha più senso per la tipologia del progetto e per il modo di ragionare del vostro team.

Ecco come si presenta un task con le etichette applicate:

Facendo click sull'icona dell'etichetta su un task vi verrà mostrato questo popup:

La prima sezione permette la ricerca e l'aggiunta delle etichette al task. Vogliamo far notare che non ci sono restrizioni riguardo il nome delle etichette:

  • Non è necessario usare il cancelletto # all'inizio (ma siete liberi di farlo)
  • Non è necessario usare le linee basse invece degli spazi
  • È possibile usare i caratteri speciali
  • È possibile usare gli ✨ emoji ✨

Ad esempio, invece di "#ricontrollare_prima_di_fine_anno" potete scrivere "Ricontrollare prima di fine anno" o "Ricontrollare / 2019".

Lo scenario più comune per le etichette è quello di aggiungere contesto ai task. Ad esempio problema o chiamare, o il nome di un luogo se il task deve essere gestito in un luogo specifico. Vi sconsigliamo di usare le etichette al posto dei campi già gestiti in Apollo, come la priorità o il responsabile del task. Non siate quelli che etichettano i task con alta priorità se c'è già il campo Priorità dedicato!

Ricerca e filtri

Arricchire i vostri task di etichette non sarebbe di nessun aiuto se non ci fossero poi dei filtri all'altezza della situazione, ed in queato Apollo non è secondo a nessuno!

Una volta aggiunta la prima etichetta ad un task, i filtri ti permetteranno di mostrare solo i task con le etichette specificate. Ovviamente in aggiunta a tutte le altre possibilità di filtraggio già presenti.

Etichette nel progetto vs. etichette globali

Lavorare in un team implica differenze di pensiero, ed è possibile che membri diversi sceglieranno etichette diverse per rappresentare lo stesso concetto. Moltiplicate tutte queste difformità per ogni progetto e presto dovrete gestire una serie interminabile di etichette, o etichette che non hanno senso nel progetto corrente.

Questo è il motivo per cui in Apollo le etichette all'inizio sono separate per progetto – un'etichetta aggiunta in un progetto sarà disponibile solo per i task dello stesso progetto.

Se volete che un'etichetta sia sempre disponibile, assicuratevi di avere il permesso di modificare gli elementi altrui (o chiedete al proprietario del workspace), dirigetevi in Impostazioni > Gestione etichette e fate click su Etichette dei task (quest'ultimo passaggio serve solo se avete anche il permesso di monitorare i contatti e le opportunità). Quindi fate click su un'etichetta e selezionate Trasforma in etichetta globale.

Questo approccio misto unisce il meglio dei due mondi, dandovi la libertà di utilizzare tutte le etichette necessarie in uno specifico progetto e al contempo di mantenere un set pulito e curato di etichette globali da riusare nel tempo.

Alla prossima!

Duplicazione dei progetti

Lunedì 18 Febbraio 2019

Eccoci con un nuovo aggiornamento di Apollo! Oggi annunciamo una funzionalità che avete richiesto più e più volte: la possibilità di duplicare i progetti. 🎉

Ammettiamolo, non sembra una funzionalità tra le più eccitanti, ma ci sono delle motivazioni interessanti dietro alla sua esistenza. Eccone alcune:

  • Prima di fare consistenti cambiamenti strutturali a un progetto
    Duplicate il progetto e fate tutti i cambiamenti necessari, e se non siete soddisfatti del risultato, eliminate semplicemente la copia del progetto e tornate a quello originale.

  • Come alternativa ai modelli di progetto
    Non a tutti piace usare i modelli di progetto, così come non a tutti piace il caffè, la Nutella, o la pizza. Tenete da parte un progetto pulito e fatene una copia da usare come punto di partenza ogni volta che volete. E sì, in realtà a la pizza piace a tutti!

  • Per congelare un progetto
    Sebbene Apollo offra uno storico delle revisioni per gli elementi all'interno di un progetto, a volte potreste voler registrare lo stato attuale del progetto nella sua interezza. Ora è possibile: basta duplicarlo e rimuovere gli altri utenti dal progetto duplicato.

  • Per rendere gestibili i progetti più complessi
    I progetti crescono, si aggiungono altri collaboratori, aumentano le necessità e con esse aumenta la complessità di gestione. Dividete il progetto caotico in due progetti separati, duplicandolo e eliminando i dati non necessari da ognuno di essi. Saranno più facili da seguire e allieveranno il carico del cervello!

Sono emersi molti altri casi d'uso leggendo i vostri feedback. Variano dal mah al ha senso al perché questa funzionalità non è ancora presente? e tutte contribuiscono a rendere Apollo migliore, quindi continuate a scriverci le vostre idee!

Per oggi è tutto. Alla prossima!


Risoluzione dei problemi

  • A volte lo storico dell'attività di un progetto non veniva caricata se conteneva elementi riguardanti le spese del progetto.
  • Il tempo stimato nella pagina iniziale del progetto era visibile anche ai membri che non ne avevano il permesso.
  • Mobile: la modifica della descrizione di un timer non veniva effettuata al primo tentativo.

Più flessibilità per l'accesso al Budget del progetto

Venerdì 21 Dicembre 2018

Ci auguriamo che stiate sfruttando al meglio le nuove funzioni di monitoraggio del Budget rilasciate il mese scorso. I feedback e gli apprezzamenti che ci avete mandato sono stati graditissimi e utili come al solito! D'altronde è stato pensato per essere uno strumento che funziona autonomamente; basta configurarlo e dare un'occhiata al grafico di tanto in tanto per assicurarvi che il budget utilizzato sia al di sotto del limite – oppure ricevere automaticamente una notifica quando questo supera una certa soglia.

Tornando ai vostri feedback, questi hanno portato altre idee interessanti, tra cui la nuova funzionalità di oggi. Come sapete, la sezione di monitoraggio del Budget era disponibile solo agli utenti interni con il permesso “Può gestire i progetti”, che però in alcune realtà limitava la sua reale utilità per il gruppo di lavoro.

Da oggi invece avrete la possibilità di specificare il livello di accesso al Budget per ogni utente, progetto per progetto.

Per farlo vi basterà fare click sul menu Persone e autorizzazioni nel progetto, quindi selezionare il livello di accesso per ogni utente.

I livelli di accesso sono semplici e auto esplicativi; “nessun accesso” significa che l'utente non vedrà né potrà accedere alla schermata del budget; “può vedere” permette invece di accedere in sola lettura al budget di progetto; “può modificare” invece permette l'accesso completo.

Tutti gli utenti che ad oggi potevano già accedere alle funzioni Budget (perché avevano il permesso “Può gestire i progetti”), sono stati già migrati al nuovo permesso corrispondente.

Per il 2018 è tutto. Buon Natale e Felice Anno Nuovo!


Miglioramenti

  • Cambiato il colore dei link nelle notifiche agli angoli dello schermo in modo che siano più leggibili.

Risoluzione dei problemi

  • Il form di creazione di un task non permetteva di inserire l'orario di scadenza precedente all'orario di inizio, anche quando la data di scadenza era successiva alla data di inizio (es.: inizia oggi alle 20:00, finisce domattina alle 06:00)
  • Il link per aggiornare la scheda di un progetto mostrava erroneamente la pagina Panoramica.

Budget di progetto

Martedì 13 Novembre 2018

Nello scorso aggiornamento abbiamo parlato della nuova sezione dedicata alle Spese, usata appunto per tenere traccia delle spese di un progetto. Ma tenere sotto controllo le spese non l'unico pezzo del puzzle; per assicurarti che i tuoi progetti siano profittevoli, hai anche bisogno di un budget di progetto accurato!

Oggi Apollo offre un nuovo strumento, pensato appositamente per raggiungere questo obiettivo: il monitoraggio del Budget.

Ora potrete impostare il budget per un progetto e calcolare i costi di quest'ultimo (fino al centesimo) basandovi sul tempo e sulle spese registrate, ed essere sempre aggiornati sul budget rimanente.

Per iniziare vi basterà aprire un progetto (anche uno in corso andrà bene), fare click sul menu Budget, quindi sul pulsante Impostazioni budget. Lì potrete decidere in che modo tracciare il budget nel progetto. Nota: il menu Budget è disponibile solo agli utenti interni con il permesso "Può gestire i progetti".

Abbiamo cercato di soddisfare gli scenari più comuni, dai più semplici con budget totale fisso – sia esso in termini di tempo o di denaro – ai più specifici, in cui si desidera impostare un budget per categoria di lavorazione o per persona.

A seconda di ciò che imposterete vi potrebbe essere richiesto di configurare la tariffa oraria per progetto, categoria o utente, che è possibile fare facendo click sul pulsante Impostazioni tariffa oraria.

La schermata del budget mostra anche il totale dei costi interni, che è la somma delle spese del progetto e del costo interno delle persone che ci lavorano. La tariffa oraria per la sezione "Costi interni" è un importo che può essere impostato dalla schermata "Costo utenti" all'interno delle impostazioni generali di Apollo.

Ora siete pronti! Vi basterà continuare a registrare il tempo e le spese come al solito, e dare un'occhiata al grafico di tanto in tanto per assicurarvi che la nave sia sulla rotta giusta! In alternativa potrete configurare la funzione di avviso automatico via e-mail per ricevere una notifica quando il budget utilizzato supera la soglia specificata.

Grazie per la lettura, e alla prossima!

Registra le spese del Progetto

Giovedì 27 Settembre 2018

Dopo un periodo di apparente calma siamo tornati con una nuova funzionalità che darà un po' di tranquillità ai capi progetto.

In ogni progetto si sostengono delle spese – acquisto di materiali, viaggi, consulenze esterne, cene di lavoro, e così via – che potrebbero essere registrate al di fuori di Apollo, non registrate o addirittura dimenticate del tutto. La revisione delle spese invece è un aspetto importante nella vita di un progetto ed è buona norma tenerne conto.

Per aiutarvi, da oggi Apollo ha una nuova sezione dedicata: quella delle Spese.

In questa sezione è possibile registrare e tenere traccia delle spese di tutti i membri del progetto (ma è possibile limitare l'accesso per ogni membro) e controllare di tanto in tanto il totale.

Oltre all'ammontare e alla data, ogni spesa può essere registrata nel suo contesto, grazie alla possibilità di scegliere una categoria o di aggiungere eventuali note personali. Inoltre è possibile caricarne la ricevuta e specificare se la spesa dovrà essere fatturata o meno.

Le regole di visibilità sono le stesse della sezione Tempo: è possibile abilitare gli utenti alla registrazione delle spese, a visualizzare le proprie spese, quelle della propria compagnia oppure di tutti i membri del progetto.

La sezione Spese accresce ulteriormente l'affollamento del sottomenu di progetto, che per alcuni potrebbe diventare troppo confusionario. Fortunatamente il menu è completamente personalizzabile, e vi invitiamo ad attivare solo le voci che realmente servono al vostro progetto!

La funzionalità di oggi era il tassello mancante per poter introdurre finalmente la possibilità di tracciare il budget per ogni progetto, che arriverà a breve in Apollo. Restate sintonizzati!


Nuove funzionalità

  • La creazione di un progetto usando un modello di progetto ora include i ruoli.
  • Il grafico Gantt ha una nuova scala temporale a Ore, per visualizzare correttamente l'orario di inizio e fine di un Task.

Miglioramenti

  • L'esportazione dei contatti in formato CSV ora tiene conto del filtro "Proprietario".

Risoluzione dei problemi

  • Dopo aver assegnato un Traguardo esistente a un altro utente, il nome di quest'ultimo non era visibile nella pagina dell'attività del progetto.
  • Il menu "Ruoli" veniva mostrato anche agli utenti che non avevano il permesso di vederlo (che, cliccandolo, ricevevano un semplice errore).
  • Dopo aver modificato i filtri della pagina dei Task di un progetto veniva evidenziato il primo modulo visibile di aggiunta di un sottotask.
  • I Task dei modelli di progetto creati da un progetto avevano la di inizio relativa alla data di creazione del progetto anziché del Task.
  • In alcuni casi, dopo un aggiornamento, era necessario ricaricare più volte la pagina per avviare Apollo. Non è più così, e non succederà mai più!

Riassegnazione massiva degli elementi di un Progetto

Mercoledì 11 Luglio 2018

L'estate inizia a farsi sentire, il caldo aumenta, ma questo non ci impedisce di continuare a lavorare su Apollo! Per tutti coloro in attesa: abbiamo quasi completato la funzionalità di Gestione del budget per i progetti, e gli utenti del Brave Collective avranno la possibilità di provarla molto presto!

Ma passiamo alla funzionalità principale di oggi!

Come spesso succede nei team di tutte le dimensioni, i tempi dei progetti variano e le persone assegnate a un certo progetto vengono spostate su un altro. Tuttavia, dopo un rimescolamento di persone, le responsabilità del progetto assegnate a una persona devono essere modificate manualmente, un lavoro tedioso e spesso noioso.

Non più! Da oggi è possibile riassegnare tutti i Task e/o Traguardi da un membro del progetto ad un altro; assicuratevi che entrambi gli utenti possano accedere al progetto, aprite la pagina Persone e autorizzazioni, e cercate il pulsante Riassegna elementi nella porzione destra della pagina. Un click sul pulsante rivelerà la schermata qui sotto:

Selezionate l'attuale responsabile dalla lista a sinistra, il nuovo responsabile dalla lista a destra, scegliete se riassegnare i Task o i Traguardi (o entrambi) e fate click sul pulsante Riassegna elementi. Fatto!

Ecco un suggerimento veloce per i capi progetto che già sfruttano i Modelli di progetto: supponiamo di avere un modello accuratamente preparato con i tempi di un progetto tipo, con Elenchi di task, Task, Subtask e Traguardi, e che i responsabili vengano scelti solo quando il progetto inizia effettivamente. Il modo normale per assegnare i responsabili sarebbe quello di farlo manualmente dopo aver scelto i membri del progetto.

Il nostro suggerimento invece è di aggiungere ai membri del modello di progetto degli utenti finti, ad esempio Designer generico, Sviluppatore generico 1, Sviluppatore generico 2, e così via – gli utenti sono illimitati qualsiasi sia il vostro piano di Apollo – e assegnare loro le responsabilità di Task e Traguardi, quindi creare il progetto usando il template e riassegnare gli elementi usando la funzionalità di riassegnazione.

Un aggiornamento su Apollo Mobile

Sebbene stiamo lavorando sulle nuove app native di Apollo, ci fa comunque piacere accontentare eventuali vostre richieste riguardo la versione mobile-web corrente. Alcuni di voi hanno richiesto l'aggiunta del feed di attività del progetto, che torna sempre utile quando si vuole dare uno sguardo al progresso di un progetto mentre si è movimento. Detto, fatto. Da oggi la troverete a disposizione quando aprite un progetto sul vostro smartphone!

E questo è tutto per oggi, grazie per l'attenzione!


Cambiamenti

  • Importazione di un modello in un progetto: scegliere un modello contenente almeno un task con data di scadenza relativa alla scadenza del progetto non è più permesso se il progetto di destinazione non ha una data di scadenza impostata.

Risoluzione dei problemi

  • Aggiunto spazio tra i Task in I miei task completati, che non venivano visualizzati correttamente.
  • La navigazione da tastiera si interrompeva quando il focus passava sulle select box nelle finestre di salvataggio tempo o di scelta di un Task.
  • La finestra di autenticazione per Google Drive o Dropbox non si chiudeva dopo avere completato la connessione, e c'era bisogno di ricaricare Apollo per iniziare ad usare questi servizi.

Audit dei Traguardi

Martedì 12 Giugno 2018

L'anno scorso vi abbiamo presentato una funzionalità chiamata Audit dei Task, che vi permette di vedere l'intera sequenza di modifiche di qualunque task e avere una visione chiara della sua storia.

Nel tempo abbiamo notato che l'utilizzo di tale funzionalità è cresciuta sempre più, quindi è chiaro che gli utenti la trovano utile e ci fanno affidamento. Nonostante la sua controparte per i Traguardi non abbia mai vinto un sondaggio (anzi ne ha anche perso uno contro Campi CRM personalizzati), abbiamo deciso di svilupparla comunque, quindi da oggi è disponibile a tutti anche la funzionalità di Audit dei Traguardi.

Così come per i Task, l'Audit dei Traguardi è disponibile nella pagina di dettaglio di un Traguardo. Cercate il riquadro Ultime modifiche nella colonna a destra, come mostrato qui sotto:

Facendo click sul link Dettagli viene mostrato lo storico delle modifiche al Traguardo, ordinate per data. Qui potete vedere se il Traguardo è stato spostato, riassegnato o rinominato, quando è successo e chi l'ha fatto.

Lo sviluppo di questa funzionalità è iniziato alcuni mesi fa, quindi avrete da subito a disposizione lo storico delle modifiche dei Traguardi degli ultimi 6 mesi!

Suggerimento della settimana

È possibile vedere i Task completati di recente in ogni Elenco di task facendo click sul menu a comparsa Completati di recente nell'intestazione dell'elenco, ma questo vi mostrerà solo i Task completati nelle ultime due settimane! Come facciamo a vedere tutti i Task completati? È semplicissimo: basterà fare click sul selettore integrato nel titolo della pagina e scegliere Tutti i task, quindi fare click su Mostra.

Per oggi è tutto, grazie per l'attenzione!


Cambiamenti

  • Gli Elenchi di task nascosti ora vengono nascosti anche nei grafici Gantt.

Risoluzione dei problemi

  • Grafici Gantt: passare da Task attivi a Tutti i Task faceva ricaricare Apollo usando Microsoft Edge o Safari.
  • Grafici Gantt: l'Elenco di Task In entrata non era visibile, quindi non era possibile aggiungerci i Task.
  • Tempo su progetto: i totali di tempo Fatturabile e Non fatturabile erano invertiti di posizione.
  • In alcuni casi agli utenti non veniva mostrata l'immagine di sfondo personalizzata.
  • Alcune etichette nel grafico di Gantt non erano correttamente... etichettate.

Ruoli utente e conformità con il GDPR

Lunedì 21 Maggio 2018

Questa settimana vi mostriamo una nuova funzione che è appena arrivata in Apollo e vi aggiorniamo sul lavoro fatto per essere conformi alla nuova normativa sulla protezione dei dati (GDPR). Scopriamo tutto!

Ruoli utente

Questa nuova funzionalità è stata richiesta molto spesso ultimamente, in particolare dai team che impiegano un numero non proprio piccolo di utenti, per la collaborazione all'interno dei progetti.

Specialmente quando nel progetto sono coinvolti anche gli utenti esterni – ad esempio il cliente – per i membri del progetto scegliere a chi assegnare un task può diventare difficoltoso, se messi davanti alla scelta di una dozzina o più persone, in quanto spesso non si sa bene quale sia la specializzazione delle varie persone.

Per risolvere questo problema, da oggi potete assegnare uno o più ruoli ai membri del progetto, e quindi assegnare i task scegliendo uno specifico ruolo. Basterà aggiungere un nuovo ruolo nella pagina dei Ruoli del progetto, quindi assegnare gli utenti a quel ruolo. Naturalmente è possibile mischiare utenti interni ed esterni, o anche assegnare più ruoli allo stesso utente.

Ed ecco con quale semplicità ora si selezionano più responsabili per un task: basta fare click sul nome del ruolo e tutti i membri del progetto assegnati a quel ruolo saranno selezionati all'istante!

Naturalmente, spostare gli utenti da un ruolo all'altro non modificherà in nessun modo i task già assegnati.

Il GDPR Europeo

Negli ultimi mesi abbiamo anche lavorato per assicurarci di essere pronti per l'entrata in vigore del GDPR.

Finora avrete di sicuro già ricevuto almeno una dozzina di email sull'argomento, quindi possiamo risparmiarvi la lezione su cosa sia questa nuova legge europea che entrerà in vigore il 25 Maggio. Ma se avete vissuto in una caverna negli ultimi mesi, al riparo da tutto il tamtam mediatico, potete aggiornarvi sul sito ufficiale EUR LEX o su Wikipedia.

Sappiate che abbiamo dedicato tutte le risorse necessarie per adeguarci alla nuova normativa: alcuni esempi di attività che abbiamo svolto sono:

  • Aggiornato la nostra Informativa sulla privacy per renderla più chiara e comprensibile possibile.
  • Rivisto e rinforzato le nostre politiche interne di gestione dati e di ritenzione dei dati, specialmente per i backup.
  • Controllate e aggiornate le nostre dashboard amministrative, assicurandoci che le informazioni mostrate siano adeguate, rilevanti e limitate allo stretto necessario in relazione allo scopo per cui sono disponibili.
  • Esaminati i sub-incaricati che entrano in contatto con i vostri dati e verificato che anch'essi siano a loro volta rispettosi degli standard di sicurezza e privacy previsti dal GDPR.
  • Riviste e potenziate le nostre opzioni di esportazione dati per assicurarci che l'account owner possa esportare tutti i dati in un formato strutturato, comune e adatto al parsing automatico (XML) in ogni momento.

Per oggi è tutto, grazie per l'attenzione!


Miglioramenti

  • API: Ora è possibile caricare i progetti archiviati.
  • Modelli di Progetto: la data di scadenza dei Traguardi ora può essere impostata oltre 52 settimane.

Risoluzione dei problemi

  • Facendo click al di sotto della linea delle 11:00 nel calendario non mostrava il form di aggiunta di un nuovo Evento.
  • Attivando l'opzione “Rinvia anche i sottotask” alla modifica a un task con i sottotask rinviava solo i sottotask di primo livello.
  • Contatti: l'aggiunta di una nota visibile solo a utenti specifici mostrava un errore se non era stata scelta nessuna persona.